Sessione primaverile delle Camere federali. Il Consiglio di Stato incontra la Deputazione ticinese

2' di lettura 16/02/2022 - Il Consiglio di Stato ha incontrato oggi a Palazzo delle Orsoline la Deputazione ticinese alle Camere federali per la tradizionale riunione in vista dell’imminente sessione primaverile, in programma dal 28 febbraio al 18 marzo.

Durante l’imminente sessione primaverile delle Camere federali verranno trattati numerosi oggetti di particolare interesse per il Cantone Ticino, dei quali Consiglio di Stato e Deputazione alle Camere federali hanno discusso durante il tradizionale incontro di preparazione.

In apertura, è stato proposto un reciproco aggiornamento su alcuni temi strategici per il Ticino, come le iniziative cantonali in materia di politica sanitaria e la revisione del sistema federale di perequazione finanziaria.

Per quanto concerne i temi di carattere economico, è stata affrontata la modifica della Legge federale sui lavoratori distaccati, che sarà discussa dal Consiglio nazionale. In caso di approvazione da parte del Parlamento, sarà possibile applicare le condizioni salariali minime anche ai datori di lavoro che distaccano i propri lavoratori in Svizzera.

La discussione si è infine spostata sulla procedura di ratifica dell’Accordo tra Svizzera e Italia sulla fiscalità dei frontalieri, oggetto che sarà trattato dal Consiglio Nazionale. È stato ricordato che, una volta conclusa la discussione parlamentare su questo oggetto, le autorità federali dovranno concentrare i loro sforzi per negoziare la rimozione della Svizzera dalla lista nera fiscale italiana e l’accesso al mercato italiano dei servizi finanziari.

Il Consiglio di Stato e la Deputazione si sono infine confrontati sulla situazione dei servizi di navigazione sui laghi ticinesi, oggetto di una recente mozione della Deputazione. Sulla questione è stato costituito un gruppo di lavoro, con i principali attori coinvolti, che si riunirà a partire dalla prossima settimana.

Consiglio di Stato e Deputazione si sono infine scambiati alcune informazioni sui festeggiamenti per l’elezione del consigliere federale Ignazio Cassis a presidente della Confederazione, evento che è stato posticipato a causa della situazione sanitaria: la data prescelta è quella di mercoledì 14 settembre.

A margine dell’incontro con il Consiglio di Stato, la Deputazione ticinese alle Camere federali ha tenuto la sua riunione ordinaria, presieduta dal consigliere nazionale Lorenzo Quadri, in preparazione della sessione parlamentare primaverile. Il programma degli incontri a Berna prevede in particolare una riunione con il presidente della Confederazione Ignazio Cassis.

Stamane a Bellinzona, la Deputazione ha invece ricevuto il coordinatore del Forum per l’italiano in Svizzera, Diego Erba, e Matteo Casoni, ricercatore dell’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana, con i quali si è tenuto uno scambio sulla base dei risultati della ricerca promossa dal Forum «La posizione dell’italiano in Svizzera: uno sguardo sul periodo 2012-2020», in relazione alla presenza della lingua italiana nel contesto federale. La Deputazione è stata inoltre informata sulla rivalutazione di un possibile inserimento dei Sacri monti ticinesi nella catena dei Sacri monti lombardo-piemontesi, parte del patrimonio Unesco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2022 alle 16:59 sul giornale del 17 febbraio 2022 - 133 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cMaE





logoEV